Aiuti Medici per la vaginites

Se si verificano un certo tipo di perdite vaginali o avete osservato un insolitamente forte odore vaginale, questo può essere un sintomo di molte cose diverse. Può segnalare che si ha un minore squilibrio del pH della vagina, che ha portato a una crescita batterica.

In alternativa, questi stessi sintomi possono indicare che avete contratto una MST, come la Clamidia o la Gonorrea. Indipendentemente da quale essa sia, è una grave condizione della vostra salute che si deve affrontare immediatamente.

Lasciando non trattata una MST potrebbe portarvi alla sterilità o a delle complicazioni con la gravidanza. E lasciando la vaginites non trattata può portare ad una peggiore, e di conseguenza più difficile da trattare vaginites,nonché a delle complicazioni durante la gravidanza e a uno squilibrio generale dell’ambiente vaginale.

In tutti questi casi, è consigliabile che cerchiate un aiuto professionale dal vostro OBGYN. O come minimo, un medico sarà in grado di svolgere le prove che sono necessarie per escludere le possibili cause che possono essere anche più pericolose, come delle forme di Cancro o delle MST che potrebbero farvi diventare sterili o complicare la gravidanza.

Nella migliore delle ipotesi, il vostro medico sarà in grado di determinate esattamente la vostra condizione; e prescrivervi i farmaci necessari per eliminare questa condizione. E per queste ragioni, si dovrebbe sempre prendere un appuntamento con il vostro medico non appena si sospetta che si potrebbe avere una infezione vaginale o una MTS.

                   ii. Fare dei Test

Potreste aver sentito che grazie a un Pap Test potrete sapere le vostre condizioni, quello che avete e pure la vaginites. In realtà, non è vero. Mentre un Pap Test può rilevare la VB, viene frequentemente tralasciato, per il semplice motivo che è un test specifico.

Tipicamente, ci sono dei test tipici che sono utilizzati per valutare se avete contratto la Vaginosi Batterica. Di seguito, Ho parafrasato da http://www.midwife.org:

1.                  Il test del pH.

Come ho già detto in precedenza, un pH vaginale del 4.5 è associato a un ambiente sano in cui i batteri cattivi difficilmente possono crescere. In effetti, nella maggioranza della popolazione, solo il 6% delle donne che hanno un pH vaginale del 4.5 o inferiore soffrono di Vaginosi Batterica. Tuttavia, fra quelle con un pH vaginale superiore a 4.5, 52% si hanno qualche forma di vaginites.

Per questa ragione, un test del pH è relativamente semplice e diretti a controllare se siete o no a serio rischio, nell’avere una qualche forma di vaginites.

Se andate dal medico, è probabile che lui o lei avranno un campione della parete vaginale, e quindi che verifichino il Ph dal campione.

>>> Vaginite Batterica Cura